ciao
Home Web & Tech Momondo: ecco cosa sarà cool nel 2018

L’anno nuovo è da poco iniziato e le sue 365 pagine sono ancora quasi tutte da scrivere tra intenzioni, aspirazioni, idee creative e la scoperta di nuovi luoghi. Ma quali mete saranno le vere protagoniste del 2018 e come cambierà il turismo nei prossimi mesi? momondo – la piattaforma digitale di ricerca voli e hotel – ha studiato l’evoluzione delle abitudini di viaggio a livello globale per scoprire cosa sarà davvero trendy quest’anno e cosa stimolerà maggiormente le persone a mettersi in viaggio. Vinceranno le destinazioni fuori dai classici circuiti rispetto a quelle più tradizionali, i sapori autentici delle cucine locali, i viaggi con tutta la famiglia e non solo.

1. Siviglia e Valencia: destinazioni ancora tutte da scoprire
A seguito dell’importante ondata di turismo che ha coinvolto le più famose città del mondo – grandi capitali e non, solitamente in cima ai desideri dei turisti – nel 2018 i viaggiatori guarderanno progressivamente a destinazioni meno note, ricercando sentieri poco battuti dal turismo di massa con l’obiettivo di evitare gli affollamenti nelle grandi città e prediligendo atmosfere cool ma non inflazionate. Ne beneficeranno in particolare quelle destinazioni che hanno tutto il fascino delle metropoli ma sono ad ora prive del classico caos del turismo collettivo, come ad esempio l’affascinante Siviglia e la dinamica Valencia, che negli anni passati hanno vissuto un po’ all’ombra di Barcellona e della capitale e per questo sono ora molto più desiderabili.

2. Giappone: per esperienze culinarie alternative e autentiche
Viaggiare fa rima con cibo e con la scoperta dei prodotti locali e spesso uno dei migliori modi per immergersi in una nuova cultura è proprio sedersi a tavola. Sempre più il mondo gastronomico diventerà protagonista degli itinerari dei viaggiatori: appassionati di food e non quest’anno abbandoneranno ristoranti stellati e cene lussuose a favore di esperienze culinarie autentiche. La chicca super chic e al tempo stesso arricchente per il proprio bagaglio personale sarà immergersi nei mercati locali e pranzare a casa degli abitanti del posto. I foodies più temerari che desiderano provare questo nuovo trend in un ambiente mozzafiato oltrepassando i confini del mondo occidentale, dovranno fare rotta verso il Giappone, dove i mercati locali sono molteplici e la cucina è raffinata e ricca di storia.

3. Kilimanjaro e Santiago de Compostela: alla scoperta di sé
Il desiderio di vivere un’esperienza di viaggio autentica si conferma un trend forte anche per quest’anno. In particolare, nei prossimi dodici mesi i viaggiatori vorranno concentrarsi su se stessi ed esprimere al meglio proprie capacità fisiche. Il turista nel 2018 si fa coraggioso e desideroso non solo di contemplare viste mozzafiato e visitare nuovi paesi, ma si pone l’obiettivo di raggiungere traguardi importanti durante il proprio viaggio. Mettersi alla prova con maratone, scalate e pellegrinaggi sarà tra i must del 2018: scalare il Kilimanjaro o percorrere il cammino di Santiago de Compostela sono solo due delle infinite e affascinanti opportunità che il mondo offre ai viaggiatori.

4. Detroit, Michigan, USA: lavorare viaggiando
Il termine e trend emergente in fatto di viaggi per il 2017 è stato “bleisure” (business + pleasure), ossia la pratica di coniugare il viaggio di lavoro con quello di piacere. Quest’anno sarà tutto ancora più fluido grazie al consolidarsi di pratiche di smart working a tutti i livelli e alla progressiva apertura di un numero sempre più alto di spazi di co-working in molteplici destinazioni, oltre al supporto sempre più capillare della connessione Wi-Fi nelle città, non più solo presso gli alloggi. In quest’ottica i lavoratori potranno estendere anche di alcune settimane la propria trasferta e calarsi nei panni dei cosiddetti “nomadi digitali”. Il tutto procedendo nelle proprie attività lavorative e al tempo stesso arricchendo il proprio bagaglio culturale, esplorando la destinazione nel tempo libero e nel weekend. La meta imperdibile per chi vuole fare un’esperienza di questo tipo è Detroit in Michigan, ex-capitale dell’industria automobilistica americana che sta vivendo un periodo di profondo rinnovamento, tanto da esser diventato il secondo distretto teatrale più grande degli Stati Uniti, che si sta arricchendo anche di musei culturali di tendenza, spazi artistici e ristoranti.

5. Isole Fær Øer, Danimarca: networking lontano da casa
Nel 2017 l’aggiornamento dei profili social è stata l’attività must dei viaggiatori, il 2018 invece si caratterizza come un anno log off a favore della socialità più fisica e concreta, non solo digitale. Per questo, la tendenza emergente tra i viaggiatori per i prossimi mesi sarà quella di cercare sistemazioni dotate di ampi spazi comuni e lounge dove trovarsi per conoscere nuove persone e fare networking, immergendosi appieno nell’esperienza di viaggio. Chi desidera una vacanza all’insegna della socialità e di mete davvero alternative nel 2018 dovrà scegliere le Isole Fær Øer, incastonate tra Norvegia e Islanda e rinomate sia per la loro bellezza remota sia per il G! Festival, celebre appuntamento musicale estivo che accoglie gli appassionati di musica provenienti da tutto il mondo. Visitando la minuscola cittadina di Fuglafjørður a cavallo dell’evento si potrà assistere alla sua incredibile trasformazione, considerato che in pochi giorni passa da ospitare poche centinaia a migliaia di persone: un’ottima occasione per conoscere gente nuova del luogo e proveniente da tutto il mondo.

6. Goteborg, Svezia: vacanza hi-tech
Molto in voga quest’anno sarà la vacanza tecnologica, perfetta per chi desidera essere sempre connesso sia in hotel sia durante i propri spostamenti, e abilitata dal processo digitalizzazione che sta interessando il mondo del turismo a 360°. Le strutture che permettono di effettuare check-in automatici sono infatti in aumento, così come le app e le nuove tecnologie al servizio dei viaggiatori sono sempre più specifiche ed efficaci, consentendo in pochi click di prenotare servizi in camera, un trattamento benessere rigenerante oppure un transfer verso l’aeroporto in modo ancora più semplice e immediato. La destinazione tecnologica ma al tempo stesso autentica da scoprire quest’anno? Goteborg, in Svezia, non solo un’affascinante città portuale, ma anche una meta ricca di attrazioni cittadine. Da qui è possibile noleggiare un’auto ed esplorare la Svezia con un road trip panoramico a dir poco emozionante.

7. Varna, Bulgaria: viaggiare in famiglia
Se nel 2017 molti viaggiatori hanno scelto di partire in solitaria alla scoperta di nuove destinazioni, quest’anno la tendenza sarà quella di condividere l’esperienza di viaggio con le persone amate, sempre più spesso con la famiglia al completo per veri e propri viaggi “multigenerazionali” che includono anche genitori, nonni e nipoti. Trovare una meta che possa soddisfare le esigenze di tutti non è impossibile: Varna, sulle rive del Mar Nero, saprà accontentare le esigenze e i gusti di molti. La destinazione offre, infatti, varie attrattive come le spiagge, il centro ricco di variegati stili architettonici, musei, l’Acquario e il Delfinario, perfetti anche per i più piccoli.

8. Santa Fe, Nuovo Messico, USA: turismo consapevole
Il turismo nel 2018 evolve e, dall’essere eco sostenibile, sarà orientato alla crescente consapevolezza dell’impatto sull’economia e sulle vite delle popolazioni locali. Si parlerà, infatti, di “turismo consapevole” incentrato su tour eco friendly e acquisti e degustazioni di prodotti bio, ma non solo. I viaggiatori faranno sempre più scelte di viaggio volte a sostenere e supportare l’economia locale, come rifornirsi presso i mercati della zona, preferire le piccole strutture invece delle catene internazionali, così come le botteghe invece di mall e centri commerciali. La meta ideale per una vacanza “consapevole” è Santa Fe in Nuovo Messico, dove acquistare oggetti artigianali dei nativi americani e vivere appieno in qualsiasi periodo dell’anno la cultura locale, tra festival ed eventi di gastronomia, cinema, musica e cultura.

“Viaggiare è un momento irrinunciabile, l’occasione per staccare dalla quotidianità concedendosi il meritato relax o scoprire nuove mete: in ogni caso è un’opportunità unica per aprirsi al mondo e arricchire il proprio bagaglio personale con nuove esperienze,” dichiara Clizia L’Abbate, Head of Markets di momondo. “momondo da sempre aiuta i viaggiatori a trovare l’ispirazione per organizzare la vacanza dei propri sogni, offrendo utili strumenti per trovare il volo e l’hotel perfetto per le proprie esigenze. Ne è un esempio Trip Finder, che consente di trovare la destinazione ideale sulla base dei propri interessi, della zona del mondo che si desidera visitare e del periodo in cui si vuole viaggiare, nonché del budget a disposizione. Diventare il miglior agente viaggi personale non è mai stato così semplice”.

Articoli simili
0 162
0 203

Lascia un commento