ciao
Home Enti del Turismo MICE: Dubai rafforza il settore degli eventi business

Il Dubai Business Events (DBE), Convention Bureau ufficiale della città, ha registrato importanti risultati nella prima metà del 2017 con ben 97 proposte presentate per ospitare eventi aziendali, tutte assegnate con successo alla città di Dubai. Gli eventi aziendali garantiti a partire da gennaio, tra cui conferenze, mostre, incontri e viaggi incentive, ospiteranno oltre 51.636 delegati provenienti da tutto il mondo, con un conseguente impatto economico di circa 375 milioni di AED.

Issam Kazim, Amministratore Delegato di Dubai Corporation for Tourism and Commerce Marketing (DTCM), ha dichiarato: “Dubai è cresciuta enormemente per diventare una destinazione leader negli eventi aziendali internazionali. Riconosciamo il valore che il settore degli eventi aziendali ha e la crescita che ogni evento porta alla città. Gli eventi aziendali non solo accelerano il nostro cammino per diventare un’economia di condivisione delle conoscenze, ma sono anche importanti per contribuire alla realizzazione del nostro obiettivo di accogliere 20 milioni di visitatori all’anno entro il 2020″.

Nei primi sei mesi, il Dubai Business Events ha vinto un totale di 97 gare d’appalto per ospitare eventi aziendali in città e attualmente sta aspettando il verdetto sulle altre 97 proposte presentate. Le vincite più importanti includono: il Baby Care Annual Incentive (2018), la World Conference on Desalination and Water Re-Use (2019) e il Congress of the International Association for Child and Adolescent Psychiatry and Allied Professions (2022).

Il Dubai Business Events ha anche accresciuto gli sforzi per dare visibilità agli eventi aziendali di interesse internazionale tenuti nella città. I rappresentanti del DBE hanno partecipato a oltre 50 eventi commerciali nel primo semestre dell’anno, interagendo con oltre 4.500 buyer e progettisti di eventi aziendali. L’ufficio ha inoltre facilitato un totale di 16 site inspection con 38 clienti, e ha ospitato 144 buyer provenienti da tutto il mondo come parte di quattro accurate missioni di studio di Dubai.

Steen Jakobsen, Direttore del Dubai Business Events, ha dichiarato: “Abbiamo avuto un grande inizio quest’anno e stiamo procedendo sulla strada giusta per raggiungere i nostri obiettivi fissati per il 2017. Mentre continuiamo a lavorare per rafforzare ulteriormente la reputazione di Dubai come destinazione leader nell’ospitare eventi aziendali, abbiamo già pianificato diverse iniziative per l’anno in corso. Ci stiamo, inoltre, concentrando sull’ampliamento della nostra rete internazionale, consentendo alle aziende, ai buyer e ai progettisti di eventi di trarre vantaggio dalla nostra esperienza”.

Il programma Al Safeer per diventare ambasciatori di Dubai, promosso dal Dubai Business Event, ha anche contribuito in modo significativo al successo della città nell’aggiudicarsi diversi eventi internazionali. Il programma prevede una rete di 300 esperti in diversi settori, tra cui università, finanza e assistenza sanitaria, con sede a Dubai. Da gennaio, il programma ha contribuito a garantire un totale di 11 eventi aziendali per la città. Ulteriori missioni di studio previste nel 2017 proverranno da India, Cina, Americhe e Sud-Est asiatico.

Il DBE sta, inoltre, lavorando anche alla sua partecipazione a grandi fiere, ad esempio è prevista una presenza significativa all’IMEX America a Las Vegas e all’IBTM World a Barcellona per la fine del anno. Recentemente Dubai è stata nominata tra le 10 destinazioni principali per meeting internazionali dall’Union of International Associations (UIA) nella sua ultima edizione del report sulle statistiche dei meeting internazionali pubblicato il mese scorso. La città si era precedentemente classificata al 14° posto nell’edizione 2015 ed è salita in classifica con un totale di 180 meeting tenutisi nel 2016.

Articoli simili
0 54

Lascia un commento