ciao
Home Editoriale BMT 2017, Napoli

giornaledelturismo_zinanniVicoli stretti, tanta gente, folla in festa, schiamazzi genuini, risate e catering. No, non siamo a Spaccanapoli, ma alla BMT edizione 2017, quella che io considero ancora “LA” fiera, insieme a TTG di Rimini.

A differenza di altre realtà, ogni volta che c’é, mi mette di buon umore, la voglia di andare, la voglia di lavorare, la voglia di incontrare professionisti del settore, la voglia di stare bene con gli altri. E ogni anno, senza che io me ne illuda, avviene il miracolo (eh sì, siamo a Napoli, chi meglio di San Gennaro?). E’ come se il sangue, la linfa del turismo, si scaldi alle sempre assolate e primaverili  giornate che ci aspettano; mi verrebbe voglia di chiedere al Direttore se, nel prezzo degli stands, sia incluso da contratto anche il sole ed il tempo bello che sono una costante per questa manifestazione. Ricordo quando questa fiera si svolgeva a Ischia, certo che ne sono passati di anni, ma lo spirito rimane sempre lo stesso: fare business con allegria. Mi piace molto questo tipo di situazione, quindi non perdo un incontro ormai da tantissimi anni, a volte con lo stand, a volte senza, ma sempre qui in prima linea.

La formula é collaudata e vincente: dal venerdì alla domenica (sperando che il Napoli non giochi in casa…) ma sono giorni che funzionano bene, un plauso agli organizzatori. Gli operatori di settore ci sono, gli enti del turismo anche, le compagnie aeree pure, gli immancabili venditori di marketing ed eventi idem, ci sono anche i GDS… non manca proprio nulla.

E che il business abbia inizio!

Come mio solito parto il venerdì mattina molto presto, non voglio perdermi l’apertura. Mi godo il viaggio e in due ore di auto sono già a Via JFK. Ad attendere i visitatori ci sono gli immancabili ragazzi che distribuiscono i giornali di settore: li raccolgo tutti, do’ uno sguardo rapido per cercare le pubblicità che ho commissionato e via, all’interno dei padiglioni. Facce note e anche no, dopo tanti anni che lavoro nell’industria ne conosco di chiunque, ma molto bello é vedere che tanti giovani si approcciano al settore. Bello é anche constatare la organizzazione che ogni anno migliora: tanti workshop, tutti interessanti, gli stands pieni e gente che (almeno sembra) fa affari e prende contatti.

A questo serve “LA“ fiera: a racchiudere in pochi giorni tutte quelle attività che non riusciresti a fare in mesi di lavoro. E qui ne hai realmente la possibilità e la voglia.

A metà mattina arriva anche la visita del sindaco di Napoli che da’ lustro ed importanza alla manifestazione. É importante che le istituzioni siano vicine al turismo, l’unica industria che può realmente far rialzare la testa al nostro Bel Paese in maniera netta e definitiva. Poi magari potremmo parlare anche dell’albo degli agenti di viaggio, ma questo é un capitolo che porto avanti da tantissimi anni senza averne mai avuto un reale riscontro.

Il venerdì scorre velocemente, tra una chiacchiera l’altra e arriva già il momento di chiudere i battenti, ma non dispero perché ci sono anche il sabato e la domenica mattina da cui poter trarre ancora qualche beneficio.

Il sabato parte un po’ fiacco, come da tradizione, ma verso tarda mattinata cominciano ad arrivare gli attori principali: gli agenti di viaggio. Fino a qualche anno fa c’era la tradizione di arrivare con un trolley vuoto, di riempirlo in fiera, e buttare almeno la metà dei cataloghi non appena usciti. Fortunatamente l’inversione di tendenza c’é stata e pure netta, vuoi perché i cataloghi sono sempre più merce rara, vuoi per la coscienza di ognuno, ho ascoltato voci e brusii di tanti addetti del settore che addirittura si complimentavano con la categoria.

Ah, giusto… Stavo quasi per dimenticare… la bellissima serata del Sabato é stata organizzata dalla BMT alla quale hanno partecipato oltre 600 persone! Ospitati al Museo Ferroviario di Pietrarsa, l’evento e’ trascorso tra l’ottimo cibo, bellissima musica e facce sorridenti!

Lavoro, workshops, incontri, eventi e anche serate… questa é la fiera che ci piace e che realmente ti da’ l’opportunitá di fare business.

Keep going! #BMT2017

Fabio Zinanni
Classe 1973, opero nel turismo dal 1992 e nell’aviazione civile dal 1998. Ho iniziato a lavorare come pony express, giravo per le agenzie di viaggi a consegnare pacchi e documenti, probabilmente sarò stato anche da qualcuno di voi. Mi ritrovo oggi, dopo oltre 25 anni di carriera, ad essere il Sales & Marketing Manager di una delle compagnie aeree più influenti ed importanti del Medio Oriente, quali Saudi Arabian Airlines. Passato dal tour operating alle compagnie legacy (dalla Marcelletti T.O. a Lufthansa, China Airlines, KD Avia, Afriqiyah Airways) conoscendo realtà multi etniche che mi hanno permesso di crescere sia dal punto di vista umano che da quello formativo-professionale. Non tralascio i mie hobbies che sono importantissimi, tra i quali la fotografia e le auto e la scrittura -Autore del libro “La compagnia aerea, questa sconosciuta”-.

Articoli simili

Lascia un commento