ciao
Home Tour Operator Australia, Nuova Zelanda, Polinesia, Cook, Fiji e Nuova Caledonia: i mondi lontani...

Ottima partenza per i due cataloghi che portano la firma di Discover Australia, operatore del Quality Group, vale a dire “Australia e Nuova Zelanda” e “Polinesia e Isole Pacifico”, due destinazioni classiche per il target viaggi di nozze ma anche per chi desidera compiere un viaggio davvero unico, ricco di emozioni fortissime.

“I nostri clienti per queste destinazioni sono sposi in luna di miele, oppure persone di livello socio econonomico elevato, ma non mancano nemmeno i backpapers, soprattutto in Nuova Zelanda” precisa Roberto Boni, Product Manager Australia.

Australia novità e conferme.
“Per quanto riguarda la programmazione, abbiamo riconfermato e in parte ampliato i viaggi di gruppo in esclusiva e con guida in italiano di Discover Australia, sia per l’Australia sia per la Nuova Zelanda. Dai due viaggi garantiti per minimo 2 passeggeri e per un massimo di 12/14, “Discover Australia” di 13 giorni alla versione “Take it Easy”, di 16 giorni, che comprende anche Melbourne, al nuovo itinerario “Discover The Best” di 15 giorni, con partenze il 31 luglio, il 30 settembre e il 5 novembre che si differenzia perché include la visita al Kakadu National Park, sito UNESCO famoso per le antiche pitture rupestri e per la grande varietà animale. Qui i nostri clienti sono guidati da una guida aborigena che illustra loro questo magico mondo. Nel Kakadu si pernotta in un campo tendato, dotato di tutti i confort e le guide locali sono in italiano” precisa Roberto Boni, Product Manager della destinazione.
“Discover the Best” ha davvero molti punti di forza e visite inedite. Infatti, oltre a toccare destinazioni classiche come Sidney e Kangaroo Island che si visita in tour safari a bordo di fuoristrada 4×4 e naturalmente il simbolo, del Paese, l’Ayers Rock, il tour prevede anche l’ingresso grazie a permessi speciali nella proprietà privata dalla Famiglia Severin, per arrivare fino alle pendici del Monte Conner, che ha sembianze molto simili a quelle dell’Ayers Rock e dello spettacolare Salt Lake, una depressione terrestre con un lago di sale. Prevista anche una cena informale nella stazione della famiglia Severin.
Tra le altre novità, il tour boutique individuale in 4×4 in lingua inglese “100% Flinders Ranges & Kangaroo Island in 4×4” di 7 giorni, che tocca Adelaide, Flinders Ranges, dove si trova la catena montuosa dell’Australia meridionale e si ammirano paesaggi naturali straordinari. Questo è un viaggio dove l’outback e il bush, i neologismi tutti australiani con i quali si definiscono delle aree naturali di grandi dimensioni, sono i veri protagonisti.

Nuova Zelanda, novità e conferme.
Per quanto riguarda la Nuova Zelanda, i viaggi di gruppo con guida/autista in italiano, in esclusiva sul nostro mercato, sono “Discover New Zealand Highlands”, di 15 giorni, con partenze a date fisse garantite per minimo 4 persone e “Discover new Zealand” di 18 giorni, che si spinge fino a Christchurch.
“Sono due tour molto completi, che toccano le due isole ed effettuati via terra a bordo di minibus che possono trasportare massimo 10 persone. Si visitano luoghi insoliti, come il Tongariro National Park, dove si trova il cuore geotermale del Paese, con diversi vulcani a laghi che sorgono nei crateri dei vulcani spenti. Oppure l’Abel Tasman National Park che si raggiunge soltanto via mare partendo da Kaiteriteri con i ferryboat navigando nello stretto di Cook. Quando si arriva la prima impressione è di trovarsi nei fiordi norvegesi, ma con la differenza che qui si trovano anche bellissime spiagge dorate, come quella famosa di Anchorage.
Nel corso del viaggio proponiamo qualcosa di tipicamente neozelandese, dormiamo a Queenstown, una città tipica del Paesi e capitale degli sport invernali che si affaccia sul Lago Wakatipu. Da qui ci trasferiamo in un villaggio molto tradizionale, Te Anau, porta di accesso alla zona dei fiordi Neozelandesi e meta di escursionisti che amano praticare trekking, per proseguire poi per Christchurch” conclude Roberto Boni.

Polinesia, novità e conferme.
Di ben altra natura il catalogo “Polinesia e Isole del Pacifico” che porta sempre la firma di Discover Australia.
La programmazione si differenza per i combinati di viaggi che prevedono l’abbinamento della Polinesia con il Giappone, le Isole Cook, New York, California, il Cile e che consentono alle agenzie di viaggi di proporre degli itinerari di viaggi differenti e insoliti, particolarmente indicati ai viaggi di nozze.
Per chi opta soltanto per il mare, oltre alle isole più conosciute, Discover Australia propone “L’altra Polinesia” di 15 giorni, un Island hopping che include anche Huahiné e Fakarawa, due isole meno conosciute ma non per questo meno affascinanti. Infatti, Fakarawa in Polinesiano significa bellissimo … non sarà un caso! Ideale per chi vuole spiagge autentiche e natura selvaggia.
Nuovo il viaggio “Polinesia e Isole Cook” di 15 giorni che combina Tahiti e Moorea a Rarotonga e al bellissimo atollo di Aitutaki. Inedito anche “Little Paradise” di 16 giorni, che si svolge tutto alle Isole Cook, sempre a Rarotonga e Aitutaki, con tre formule di sistemazione: silver e gold in hotel di diversa categoria e categoria villa, con una scelta di sistemazioni di grande fascino, con piscina privata.

Per quanto riguarda la Nuova Caledonia, una bella soluzione è “Blue Dream”, di 15 giorni che abina la Nuova Caledonia con le isole della Lealtà, Lifou, la più grande e Ouvea, con le spiagge color del borotalco.

Non mancano le Isole Fiji con “Bula”, di 15 giorni, una combinazione di tre arcipelaghi isole diverse: Matamanoa, Navutu e Nadi, l’isola più grande, dove è prevista un’escursione alla scoperta di monti, villaggi tipici e cucina locale.

Articoli simili

Lascia un commento